Usare il taglia capelli da soli realizzando il taglio desiderato

Il taglia capelli è una macchinetta sempre più diffusa in particolare tra il pubblico maschile perché risponde a quella esigenza di rapidità, autonomia ed economicità che incontra soprattutto il favore degli uomini. 

L’economicità è una delle ragioni per questa macchinetta ha tanto successo. Il suo costo medio si aggira sui 60-90 euro per un modello economico o in offerta, per arrivare fino ai 200 euro per un prodotto più vicino a quello professionale utilizzato dai barbieri.
Se consideriamo inoltre che un taglio capelli da uomo eseguito da un professionista si aggira intorno ai 30 euro è facile capire che basterà poco per ammortizzare il costo della macchinetta taglia capelli che oltre tutto vi ridarà il piacere di realizzare in modo autonomo il vostro taglio preferito.
Sicuramente il modo migliore per usare il taglia capelli è realizzare soprattutto tagli maschili anche se possono essere adottati nei tagli per signore che amino l’originalità dei tagli maschili, molto corti, senza particolari esigenze di stile e ripetuti frequentemente.

La maggior parte dei taglia capelli realizzano tagli lunghi fino a 2,5 – 3 centimetri e solo alcuni arrivano a 4 – 5 centimetri. Se si desiderano tagli molto lunghi e scalati, è meglio usare le forbici, ragion per cui per le donne è sempre meglio evitare l’uso della macchinetta fai-da-te a meno che non si conoscano tecniche di taglio particolari.
Il vantaggio principale nell’uso del taglia capelli rispetto alle forbici, è che la macchinetta permette un taglio pulito, difficile da realizzare a mano. Il taglia capelli si presta infatti bene ai tagli corti e sfumati. Va ricordato che ne esistono di diversi tipi: a lama liscia per tagli netti,  dentata per sfilare i capelli, e scanalata. La sfilatura è fondamentale perché sfoltisce i capelli o maschera piccole imperfezioni. Le forbici scanalate, invece, creano solchi e canali all’interno della ciocca, e si usano per sfoltire o creare frange e ciuffi.